PAESAGGI DELLA NATURA E DELL’UOMO NEL SALENTO

“L’oro di tutti”. Corso di storia locale e archeologia del territorio a Morciano. III EDIZIONE – 2018. Seminario conclusivo “Paesaggi della Natura e dell’Uomo nel Salento. Storia, archeologia e nuove frontiere di fruizione”.

paesaggi

Luneddì 29 ottobre, alle 18.30, presso Palazzo Strafella a Morciano di Leuca, si terrà il seminario conclusivo del corso di storia locale “L’Oro di Tutti” dal titolo: “Paesaggi della Natura e dell’Uomo nel Salento. Storia, archeologia e nuove frontiere di fruizione”.

Sono previsti tre interventi di esperti studiosi nel settore paesaggistico, archeologico e antropologico. Vito Giuseppe Prillo si occuperà di illustrare le più importanti ricerche archeozoologiche svoltesi negli ultimi anni nel territorio salentino, ponendo l’accento su come queste si siano rivelate indispensabili per la comprensione del territorio e delle trasformazioni occorse nel paesaggio dall’età Preistorica fino all’età Medievale;

Alessio Stefàno parlerà dell’evoluzione del rapporto tra uomo e ambiente, dall’età Altomedievale fino all’età Moderna, con particolare attenzione al mondo dei boschi e alle paludi, antichi elementi qualificanti del territorio salentino; all’architetto Massimiliano Stefàno spetterà, in ultimo, il compito di evidenziare le prospettive attuali e future di tutela e fruizione dei paesaggi forestali e di come questi possano essere utili non solo allo scopo ecologico ma anche a quello educativo, soprattutto per le generazioni future.

L’iniziativa, aperta a tutti, chiude un ciclo di sei incontri che hanno avuto come oggetto il “patrimonio culturale comune”. Un patrimonio di conoscenze e di memorie dei luoghi che rappresenta una risorsa a cui attingere nel futuro a piene mani. Una risorsa alla portata di tutti, a patto di prestare attenzione e ascolto.

Il corso è stato promosso dalla Pro Loco Torre Vado nell’ambito del progetto di potenziamento dell’Info Point comunale di Morciano di Leuca, in collaborazione dell’Associazione Culturale Archès, e ha visto la partecipazione di circa 20 allievi.