Escursione nel Paesaggio di Pietra di Santu Lasi (Salve)

Domenica 4 febbraio, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Biagio, le guide dell’Associazione Archès vi condurranno in un percorso dedicato alla brulla campagna tra Salve e Torre Vado, nel territorio del SAC Porta d’Oriente.
Si parte dall’antica cappella dedicata a San Lasi (San Biagio), eretta sui ruderi di una fattoria romana, con lacerti di affreschi risalenti all’XI secolo. Dopo la visita alla cappella ci si recherà alla vicina omonima masseria, che resterà aperta per l’intera giornata con una mostra tematica curata dal prof. Vincenzo Cazzato. La masseria Santu Lasi, dichiarata “bene di interesse culturale particolarmente importante”, è una delle “masserie fortificate dell’Estremo Capo di Leuca che testimonia, attraverso le sue stratificazioni architettoniche, le diverse vicende dell’utilizzo di un territorio produttivo sottoposto, per secoli, ai rischi di aggressioni e invasioni dal mare, ma che ha conosciuto anche una costante resistenza da parte degli uomini che l’hanno abitata”.
Dopo la visita alla masseria si procede totalmente immersi in una vasta distesa di natura incontaminata, che ricopre la collina dolcemente digradante verso il mare; qui si va alla scoperta di un vero e proprio villaggio di capanne (pajare e liame) e dedali di muretti in pietra a secco, che rendono unico un paesaggio dominato dal grigio chiaro della roccia calcarea. Infine si attraversa un canalone naturale per risalire su un pianoro di roccia dove lo sguardo spazia su un ampio paesaggio costiero. Il percorso termina alle “Sorgenti”, la principale attrattiva di Torre Vado. Si tratta di sgorghi naturali di acqua dolce usati, nel passato, per dissetarsi e per detergere i tessuti in lino dalle impurità.


L’appuntamento è per le ore 10.00 alla Cappella di San Lasi
Coordinate: 39°50’54.02″N, 18°17’1.79″E


Per informazioni e prenotazioni, telefonare al 340 5897632.

dsc_0098